Mieli d'Italia

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri

Settembre, è ora di misurare la varroa

varroa attaca ape

15 settembre 2014

Il Centro di Referenza Tecnico per le Patologie Apistiche (CRT-PA Unaapi), propone anche per il 2014 il monitoraggio dell'infestazione da varroa negli alveari italiani.

La rete di rilevatori, costituita da tecnici ed apicoltori, misurerà e attraverso la compilazione di un apposito modulo on-line comunicherà il grado di infestazione di apiari dislocati su tutto il territorio nazionale.

Per poter correttamente interpretare i dati, i rilevamenti verranno eseguiti in determinati periodi (10-20 giugno, 10-20 luglio, 10-20 settembre e 10-20 ottobre) con il metodo dello zucchero a velo (ZAV).

Diventa anche tu rilevatore di varroe, accedi al modulo on-line

 

Un'altra peste delle api in Italia

aggiornato 15  settembre 2014

a tumidaIl CRA-api comunica ufficialmente che è stato identificato un focolaio di Aethina tumida in provincia di Reggio Calabria. Si tratta di un coleottero della famiglia dei Nititulidi che aveva già invaso il Nord America alla fine degli anni '90 provocando ingenti danni al patrimonio apistico, con livelli di infestazione (diverse centinaia di larve e di adulti) mai riscontrati in Africa, sua zona di origine.

E' stato rinvenuto il 5 settembre in un “nucleo esca” posto dall’ Università di agraria di Reggio Calabria in vicinanza del Porto di Gioia Tauro. A seguito dell'identificazione ufficiale il Ministero della Salute ha assunto le prime misure di allarme, con controlli in tutti gli apiari nel raggio di 20 Km e nel rintraccio e controllo di tutti gli apiari che hanno effettuato nomadismo nella zona a rischio.

Data la gravità dell'evento, è opportuno che tutti gli apicoltori dell'area interessata procedano all'immediata, attenta e sistematica osservazione dei propri alveari. 

L’Apis nel 2005 ha inviato a tutti gli abbonati il dossier sul Piccolo scarafaggio dell’alveare, consultabile on line gratuitamente il dossier "Aethina tumida: il piccolo scarfaggio dell'alveare".

Nel caso di dubbi, oltre alla denuncia al servizio veterinario locale, è opportuno contattare immediatamente il servizio SPIA della rete BeeNet (modulo di segnalazione a Beenet, Segreteria telefonica BeeNet Tel. 051 361466)

 

In Val Venosta il primo Comune d'Europa senza pesticidi

aggiornato 10 settembre 2014 

20140907 comuneMalles in Val Venosta è il primo Comune d'Europa che ha bandito dal proprio territorio l'uso dei pesticidi. Con un referendum più del 75% dei votanti si è espresso per il divieto di utilizzo di pesticidi ed erbicidi nei campi. Altissima la partecipazione, 3.348 le schede valide su 4.837 aventi diritto. Hanno votato 7 cittadini su 10.

 

2° Concorso di vignette "Le Api per un'agricoltura durevole"

25 agosto 2014 

vignetta concorsoL'Unione Nazionale Associazioni Apicoltori Italiani (Unaapi), l'Associazione Apicoltori Professionisti Italiani (Aapi) e il Consorzio Nazionale Apicoltori Italiani (Conapi) indicono la seconda edizione del Concorso Premio per la migliore vignetta dedicata alla tematica della sopravvivenza delle api e degli insetti impollinatori denominato: "Le Api per un'agricoltura durevole".

Con il Patrocinio di Slow Food Italia e di Greenpeace Italia

 

Leggi tutto  per  tempi  e modalità di partecipazione...

 

E’ l’ora: Bando dei neonicotinoidi!

22 luglio 2014

20140722 monbiotIl giornalista George Monbiot ha pubblicato sul quotidiano The Guardian un importante e bello articolo, il 15 luglio 2014 dal titolo:

"E’ l’ora del Bando dei neonicotinoidi!
Per evitare un’altra primavera silenziosa Questi pesticidi distruggono ogni forma di vita in natura: l’evidenza non può essere negata.
Solo una moratoria mondiale potrà fermarli".

La traduzione dell’articolo di Monbiot, a cura di Unaapi: 

 

Studio USA sui neonicotinoidi in agricoltura: non solo dannosi, inutili!

19 luglio 2014

20140719 seminaIl Center for Food Safety ha pubblicato uno studio di revisione della letteratura scientifica che accerta come i trattamenti insetticidi neonicotinoidi alle sementi comportano ben pochi benefici, non aumentano i raccolti, e causano invece danni ambientali ed economici. Lo studio dimostra che i benefici non superano i costi.

Gli autori hanno esaminato 19 studi peer-reviewed sulla relazione tra i trattamenti a base di neonicotinoidi e i rendimenti reali delle principali colture statunitensi. Otto studi hanno trovato che i trattamenti a base di neonicotinoidi non hanno fornito alcun significativo beneficio di rendimento, mentre 11 studi hanno mostrato benefici inconsistenti. Gli studi confermano evidenze provenienti da paesi europei che sono stati in grado di mantenere i raccolti, anche dopo aver vietato i neonicotinoidi. La revisione chiama in causa l'agenzia EPA - Environmental Protection Agency -per aver mancato condurre una approfondita analisi costi-benefici e incita EPA a sospenderne l'autorizzazione d'uso.

 

La pappa reale è cinese, ma la frode è italiana

17 luglio 2014

20140718 pappa realeA seguito del sequestro, da parte del Corpo Forestale dello Stato, di un quantitativo di pappa reale, commercializzata da un apicoltore pugliese come prodotto biologico di origine italiana (quando in realtà si trattava di merce proveniente dalla Cina e le analisi per individuare la provenienza hanno evidenziato problemi di conservazione, dovuti probabilmente all’interruzione della catena del freddo) i media iniziano a occuparsi della tematica.

Su Il Fatto Alimentare articolo di Paola Emila Cicerone il 2 luglio 2014.

Vedi anche l'articolo di Eleonora Viganò del 3 marzo 2014.

 

Nuova valutazione scientifica mondiale sui pesticidi sistemici: minaccia per api e biodiversità

Aggiornato il 28 giugno 2014

task force pesticidesPer quattro anni, 29 scienziati, membri della Task Force sui Pesticidi Sistemici, hanno condotto una valutazione globale su neonicotinoidi e fipronil e ne hanno preannunciato, oggi 24 giugno, in conferenza stampa a Bruxelles, la pubblicazione entro breve tempo. 

La valutazione di questo studio – con peer-review di 800 studi - conferma che neonicotinoidi e fipronil sono dei tattori chiave del declino delle api. Lo studio va anche oltre poiché la sua principale conclusione è il grave rischio da neonicotinoidi e fipronil per la biodiversità e gli ecosistemi.

Bee Life - Coordinamento Apistico Europeo saluta e apprezza a pieno questa valutazione indipendente, che conferma e chiarisce i danni constatati in campo dagli apicoltori negli ultimi 20 anni.

 

I fiori del male! Pieni di pesticidi i fiori ornamentali!

29 giugno 2014

20140629 gardenersUn nuovo studio scientifico nordamericano (PDF, in inglese), promosso da Friends of the Earth, nell'ambito della Campagna Bee Action,  ha dimostrato che il 51 per cento dei fiori e delle piante da giardino, acquistati nei garden di 18 città degli Stati Uniti e del Canada, contenevano pesticidi neonicotinoidi - fattore chiave del recente declino delle api. Parte dei fiori presentavano livelli residuali delle molecole insetticide sistemiche più che sufficienti per sterminare api e impollinatori. Non solo: il il 40 per cento dei campioni positivi conteneva due o più neonicotinoidi.

Ad analogo risultato è giunto lo studio condotto in Europa da Greenpeace: Eden tossico. I loro veleni nel tuo giardino (PDF, in italiano). 

 

USA: contaminati da neonicotinoidi tutti i fiumi del Midwest

26 luglio 2014

neonics graphicLa United States Geological Survey -USGS - è l'agenzia scientifica del Governo degli Stati Uniti che studia territorio, risorse e rischi naturali nel paese.  E’ un ente di ricerca privo di poteri normativi che studia i fenomeni ambientali.

Un nuovo, importante studio di USGS indaga ed effettua prelievi e analisi, per la prima volta, sulla qualità delle acque e quindi accerta la diffusa contaminazione da neonicotinoidi di tutti i corsi d'acqua del Midwest, pubblicato da Environmental Pollution.

L’ uso di insetticidi sistemici è drammaticamente aumentato negli ultimi dieci anni negli Stati Uniti, soprattutto nel Midwest.

 L'uso di clothianidin nel mais nel solo Iowa è quasi raddoppiato tra il 2011 e il 2013.

 

ALLARME!!! Anche nel 2014 nuove morie d'api su girasole nelle Marche

16 luglio 2014

20140716 deade beeNuovi e spaventosi fenomeni di avvelenamento cominciano a essere segnalati negli apiari collocati su girasole in fiore nelle Marche.

L'Unaapi invita tutti gli apicoltori operanti su fioritura di girasole a intensificare i controlli sullo stato di salute delle famiglie d'api e a segnalare tempestivamente tutti i fenomeni al servizio Spia del monitoraggio nazionale Beenet ( tramite tel. 051 361466 o compilando il modulo web di segnalazione)

Il fenomeno si era già verificato nel 2013: Morie e spopolamenti d'api su girasole in fiore (news con video)

 

E' provato: dai neonicotinoidi sterminio dell'avifauna!

18 luglio 2014

rondine alamyUna nuova ricerca, pubblicata da Nature, dimostra come le popolazioni di uccelli siano nettamente diminuite nelle aree agricole a forte impiego di neonicotinoidi. Il drammatico e inarrestabile declino ha coinvolto principalmente storni, passeri e rondini;  e in generale tutti gli uccelli insettivori.

 

LO SENTI IL RONZIO? SI' A 55.000,00 DECIBEL!

Aggiornato 28 luglio - 30 giugno 2014

55milagrazieSi chiude oggi 30 giugno, la prima fase della Campagna Bee Life, la campagna di sensibilizzazione e raccolta fondi in difesa delle api e della biodiversità. Una mobilitazione dal basso che ha come protagonisti gli apicoltori e la cittadinanza, per un'agricoltura senza pesticidi killer d'api e d'insetti impollinatori.

Grazie alla partecipazione degli apicoltori italiani, protagonisti di questo primo semestre, non solo si è raggiunto il primo obiettivo per il 2014 con la raccolta fondi di 50.000,00, ma si è addirittura superato raggiungendo quota 55.023,83 euro!!

I fondi verranno utilizzati per realizzare attività di sensibilizzazione sulla problematica api/pesticidi in Italia e per sostenere le attività di Bee Life - Coordinamento Apistico Europeo.

La seconda fase della Campagna Bee Life 2014 partirà il 1° ottobre e si chiuderà il 31 dicembre con l'obiettivo di raccolta complessiva 2014 di 80.000,00 euro.

Bee Generation, Unaapi, Conapi, Aapi e gli altri sostenitori, ringraziano con un video che racconta i primi 6 mesi di attività.

Grazie agli Yo Yo Mundi per la concessione della loro bella canzone: "Lo senti il ronzio?".

Scopri come sono stati raccolti i fondi. Leggi: Apicoltori: ORA TOCCA A NOI!
 
 

Concepimento e gravidanza nel raggio di 1,5 km da pesticidi? Più bimbi autistici!

28 giugno 2014 

20131218 pesticidi gravidanzaI dubbi e gli indizi si sono affastellati per anni, un nuovo e importante studio del Davis Mind Institute dell’Università della California di  Sacramento oggi conferma e dimostra la relazione fra esposizione (nel raggio di 1,5 km!) nel periodo del concepimento e prima gravidanza a pesticidi e l’incremento di autismo e disturbi cognitivi vari.

Accertati gli effetti nefasti sulla funzionalità delle sinapsi della comunicazione neuronale, provocati da tre fra le principali famiglie di pesticidi di maggior utilizzo: gli organofosfati, i piretroidi e i carbammati.

 

Il polverone sulle api dei pusher di pesticidi per proteggere i loro profitti

26 giugno 2014

20140626 follow the honeyBayer, Syngenta, Monsanto usano le stesse tattiche collaudate dai Big del Tabacco.

L'associazione Amici della Terra ha pubblicato un nuovo rapporto, redatto dall'avvocato Michele Simon, sulle tattiche utilizzate da Bayer & C. per condizionare e ritardare l'azione normativa sui neonicotinoidi.

Scarica il report (in inglese)

 
  • «
  •  Inizio 
  •  Prec 
  •  1 
  •  2 
  •  Succ 
  •  Fine 
  • »


Pagina 1 di 2

   inglese_18x12 francese_18x12 spagnola_18x12 tedesca_18x12

beelife banner salvare le api

 
 
 

spia 3

Spia - Tel 051 361466

Compila modulo web
  di segnalazione



logoriftec1

logoriftec2

Previsioni Meteo

meteo