Got 0 bytes response, method=default Response decode error  Contributi e notizie sull’interazione dei pesticidi con api e insetti impollinatori.
 

Mieli d'Italia

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri
HOME API AGRICOLTURA AMBIENTE Notizie - Api e pesticidi
Contributi e notizie sull’interazione dei pesticidi con api e insetti impollinatori.

Fasce fiorite: regalo avvelenato

email Stampa PDF
17 ottobre 2015

bandes fleuries 300x207Un recente studio britannico ha rivelato che i fiori selvatici che crescono ai margini dei campi coltivati contengono inquietanti concentrazioni di insetticidi neonicotinoidi.

 

Due insetticidi neonicotinoidi danneggiano gravemente le api regine

email Stampa PDF
14 ottobre 2015

20151014 apideaIl gruppo di lavoro dell'Istituto di Sanità delle Api dell'Università di Berna ha pubblicato su Scientific Reports un lavoro in cui si dimostra per la prima volta che regine allevate in famiglie esposte a concentrazioni realistiche di campo di insetticidi neonicotinoidi riportano danni anatomici e funzionali all'apparato riproduttivo che esitano in una riduzione del successo nella produzione di regine.

 

Genetica, sinergizzanti ed età influiscono sulla sensibilità agli insetticidi delle api.

email Stampa PDF
2 ottobre 2015

imida1Un nuovo studio condotto negli Stati Uniti ha evidenziato la maggiore sensibilità  di alcuni ceppi di api, in particolare le api di origine italiana utilizzate in Nord America, ad alcune classi di insetticidi, in particolare i neonicotinoidi imidacloprid e thiamethoxam. Le sinergie con altri composti, tra cui gli acaricidi, ha aumentato la sensibilità ad alcune classi di insetticidi ed anche l'età delle api testate è risultata essere un fattore da cui dipende una sensibilità agli insetticidi.

 

UK: la concia della colza con neonicotinoide è fortemente correlata con la morte degli alveari

email Stampa PDF
27 agosto 2015

220px 20050613 018 brassicaUn nuovo articolo pubblicato su Nature Scientific Reports ha individuato una correlazione tra la morte delle colonie di api e l'uso di pesticidi neonicotinoidi nel Regno Unito. Questo proprio quando sta entrando in vigore in alcune aree del paese una deroga al bando europeo.  Il fatto che l'esposizione cronica delle api agli insetticidi neonicotinoidi riduca la loro sopravvivenza è ben noto in quanto provato in varie prove di laboratorio. L'originalità di questa inchiesta epidemiologica è di essere stata condotta in campo ed a livello nazionale.

 

Polveri tossiche

email Stampa PDF

16 ottobre 2015

800px Traktor na oranju 300x225Uno studio scientifico canadese ha identificato un altro rischio nell'utilizzo di neonicotinoidi: quantità significative di queste molecole sono state trovate nella polvere che i mezzi agricoli solevano passando nei campi seminati con sementi trattate.

 

Confronto della tossicità acuta per le api di 42 pesticidi irrorati

email Stampa PDF
13 ottobre 2015

trattamento aereo maisUn nuovo studio dell'USDA e dell'Università del Mississipi pubblicato su Journal of Economical Entomology ha valutato la tossicità per le api, ai dosaggi di campo, dei 42 pesticidi di cui si fa maggior uso per irrorazione negli USA. I risultati, in parte inattesi, forniscono informazioni importanti per la scelta di insetticidi meno tossici per le api.

 

Ennesima conferma, anche da EFSA, i neonicotinoidi: insostenibili

email Stampa PDF
aggiornato 9 settembre 2015

2015.09.01 Efsa okLa nuova analisi scientifica dell’EFSA - l’Autorità europea per la sicurezza alimentare - conferma che anche irrorati gli insetticidi neonicotinoidi sono micidiali per le api.
Per i casi in cui non è stato possibile portare a termine la valutazione, sono stati individuati o comunque non esclusi rischi elevati. In altri casi la valutazione del rischio non ha potuto essere portata a termine a causa di lacune nei dati.

 

La strage - d'api - infinita

email Stampa PDF
27 agosto 2015

2015.08.27 beeLa stagione apistica volge al termine, è tempo di bilanci. Nell’insieme da scarse a mediocri  le produzioni dei vari mieli, fatto salvo l’acacia. Causa principale: il gran caldo.

Concausa decisiva; l’uso e l’abuso dei pesticidi nelle campagne d’Italia. Sono infatti sempre meno le attenzioni e le precauzioni da parte di chi indirizza i coltivatori.

Si sta sempre più diffondendo l'equazione: coltura con possibilità di reddito = strage di api e insetti utili.

 


Pagina 3 di 46


logoriftec1