Got 0 bytes response, method=default Response decode error  Contributi e notizie sull’interazione dei pesticidi con api e insetti impollinatori.
 

Mieli d'Italia

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri
HOME API AGRICOLTURA AMBIENTE Notizie - Api e pesticidi
Contributi e notizie sull’interazione dei pesticidi con api e insetti impollinatori.

ALLARME ROSSO!!! Morie d’api su mais. ANCORA!!!

email Stampa PDF
aggiornato 16 aprile 2014 inglese 18x12

20140408 moriaCon il progredire dei cantieri di semina del mais si moltiplicano le segnalazioni nella pianura padana di gravissimi spopolamenti e morie d’api.

Alle prime segnalazioni provenienti dal Piemonte (nel saluzzese e saviglianese) sono seguite quelle di alcune decine di apiari nella pianura del Friuli, per poi interessare aziende apistiche delle provincie di Milano, Varese, Pavia, Mantova e Piacenza, in assoluta coincidenza con le semine di mais.

Nel volgere di pochi giorni, esattamente quelli in cui i maiscoltori procedevano alla semina, interi apiari risultano completamente spopolati!

L’Unaapi invita gli apicoltori a prestare la massima attenzione e a segnalare immediatamente eventuali spopolamenti sospetti.

 

Ue: sempre più acceso il confronto sul miglioramento della valutazione dei pesticidi

email Stampa PDF
18 aprile 2014 inglese 18x12

efsa logoNel dicembre 2013, la Commissione Europea ha organizzato un seminario di EFSA e Stati membri per verificare l'applicabilità delle nuove linee guida (GD) di EFSA per la valutazione dei rischi da pesticidi per le api.  L'incontro ha permesso il confronto tra i valutatori del rischio dei vari Paesi membri.

Si è pervenuti tra l'altro alla conclusione che la proposta avanzata dall'EFSA è un modello eccellente che consente uno sviluppo "in progress". Per perfezionare le linee guida si è definito un comitato direttivo, in collaborazione tra l'EFSA e gli esperti nazionali.

 

Sospesi i neonicotinoidi in Europa! E...Tiacloprid e... Acetamiprid?

email Stampa PDF
14 aprile 2014

20140401 call to actionNel 2014, s'è avviato il processo di rivalutazione europeo di Tiacloprid e Acetamiprid. La valutazione sarà effettuata con i nuovi metodi di valutazione che: includono test di tossicità cronica, effetti subletali e prove di campo. Questo processo di rivalutazione richiede normalmente due anni, la conclusione della valutazione non avverrà, quindi, probabilmente prima del 2016/2017.

Bee Life - EBC ha sottolineato alle autorità europee le crescenti autorizzazioni da Parte dei Paesi membri di preparati contenenti questi principi attivi, con conseguente incremento di esposizione e contaminazione di api e impollinatori. Così come conseguenze da neonicotinoidi si evidenziano sempre più per la salute umana, per esempio gli effetti dell'Acetamiprid individuati sul cervello umano.

 

Bee Life - EBC e la rivalutazione EFSA della molecola Metalaxil

email Stampa PDF
9 aprile 2014

ebcIl Metalaxil- M è un fungicida sinergizzante, utilizzato sovente in miscela con vari insetticidi. Il Cruiser ® per esempio, di Syngenta, contiene: Thiamethoxam + Thiram + Fludioxonil + Metalaxil-M.

Bee Life - EBC ha partecipato alla consultazione pubblica dell'EFSA per la nuova autorizzazione del Metalaxil-M (rivalutazione necessaria ogni 10 anni). Di seguito le principali osservazioni, sollecitazioni e proposte di Bee Life alle autorità europee.

 

Parlamento Europeo: iniziative a gogò sulla moria delle api...imperversa la lobby agrochimica

email Stampa PDF
3 aprile 2014

20140403 bee weekBruxelles ospiterà, nella prima settimana di aprile, diverse conferenze sulle api e sull'impollinazione. Una di queste, dal titolo "la Settimana delle Api", si terrà, per il terzo anno consecutivo, presso il Parlamento Europeo. Un'altra conferenza sarà dedicata a impollinatori e agricoltura. Una terza infine, sulla Salute delle Api, è organizzata dalla Commissione Europea.

Bee Life – Coordinamento Apistico Europeo, PAN Europe, CEO e Slow Food chiedono alle autorità europee, ai parlamentari e ai cittadini, di serbare capacità critica su quanto sarà proposto da alcune di queste iniziative. Due eventi su tre, infatti, sono pesantemente condizionati dalle industrie agrochimiche e organizzazioni loro subordinate, con l'esplicito obiettivo di minimizzare l'impatto sulle api delle attuali pratiche agricole.

Scarica il Comunicato Stampa di Bee Life, PAN Europe, CEO e Slow Food

 

Bayer: che faccia tosta! Senza vergogna?

email Stampa PDF
16 aprile 2014 inglese 18x12

20140408 bayer deOriginale "campagna di monitoraggio" lanciata da Bayer in Germania.

Le riviste apistiche tedesche pubblicano un inserto della Bayer, con l'annuncio di un forte premio all'apicoltore che comunicando il numero di colonie prima dell'inverno, dopo l'inverno e quindi in stagione risulterà aver subito meno perdite di api. Bayer promette ai "super apicoltori" o "con minori perdite di colonie" premi di ben 5.000– 3.000 e di 1.000 euro!

"Intelligente" operazione di marketing per dimostrare che non ci sono problematiche di moria d'api?

 

Gli apicoltori belgi: Stop al Roundup irrorato in fioritura!

email Stampa PDF
11 aprile 2014

20140401 colzaProteste in tutto il paese di apicoltori e cittadini per l'irresponsabile irrorazione della colza in piena fioritura.

La denuncia anche a livello parlamentare.

Le dichiarazioni del governo non rassicurano, sostengono che essendo erbicida non fa male alle api, ed evidenziano la totale debolezza nel regolamentare l'uso della chimica nelle campagne.

Leggi l'interrogazione del deputato LINARD al Ministro dell'Agricoltura DI ANTONIO (in francese).

 

La Commissione Ue rassicura Bee Life EBC sulla nuova molecola Cyantraniliprole

email Stampa PDF
4 aprile 2014

ebcBee Life - EBC, il Coordinamento Apistico Europeo, nel dicembre 2013, aveva segnalato alle autorità europee la notevole e inaccettabile tossicità per la api del Cyantraniliprole, una nuova sostanza attiva, proposta da Syngenta e Du Pont, in corso di valutazione nella procedura di autorizzazione dell'Ue. La presa di posizione degli apicoltori d’Europa evidenziava le lacune di dati e l’insufficienza delle prove sulle api svolte nella domanda di autorizzazione.

La Commissione ha risposto che il processo di autorizzazione è in corso e che la Commissione deciderà se consentirne l’autorizzazione se garantisce i più elevati standard della nuova normativa pesticidi, a partire dai criteri di protezione delle api, documentati dall’analisi dei fattori di rischio per la loro salute.

 


Pagina 8 di 46


logoriftec1