Got 0 bytes response, method=default Response decode error  Contributi e notizie sull’interazione dei pesticidi con api e insetti impollinatori.
 

Mieli d'Italia

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri
HOME API AGRICOLTURA AMBIENTE Notizie - Api e pesticidi
Contributi e notizie sull’interazione dei pesticidi con api e insetti impollinatori.

Nuovi studi sugli effetti dei neonicotinoidi

email Stampa PDF

9 dicembre 2014

No comment!

  1. Dosi subletali del pesticida neonicotinoide sono sinergiche con i patogeni e riducono il ciclo vitale delle api.
  2. I neonicotinoidi interferiscono con  gli specifici comportamenti d’ orientamento e volo delle api
  3. Le api esposte a N. ceranae, da solo o in combinazione con l'insetticida, mostrano una forte alterazione dell’immunità dell’intestino medio. Un crescente impatto dell’esposizione sui profili di espressione genica con il tempo è stato identificato, suggerendo l'assenza di recupero dallo stress, che potrebbe comportare  l'elevata mortalità osservata.
  4. In colonie di Bombus Impatiens l'esposizione cronica a imidacloprid e clothianidin riduce la sopravvivenza  delle api regine, interferisce con la ricerca del cibo, e nella memorizzazione delle fonti di nettare
  5. Gravi effetti da neonicotinoidi su insetti non bersaglio, e a concentrazioni molto basse; nella mosca  Drosophila con: tossicità a V (non lineare: maggiore è la dose, la mortalità più alta), diminuzione della fertilità e di accoppiamento.
 

Confronto Coldiretti/Apicoltori: 2° round

email Stampa PDF
29 gennaio 2014

aspromieleCon una nuova lettera aperta, l'associazione apistica del Piemonte, Aspromiele, aderente a Unaapi, risponde alla comunicazione di Coldiretti e all'insinuazione per cui: "...con specifico riferimento agli aspetti sanitari che costituiscono al momento la causa principale del Colony Collapse Disorder. Purtroppo all'apicoltore manca la possibilità di accedere ad una quantità di informazioni scientifiche che, invece, sono disponibili presso i centri di ricerca e sono essenziali per inquadrare esattamente il problema."

 

Circa 60000 voti in difesa delle api! Grazie!

email Stampa PDF
24 gennaio 2014

20131126 public eyeAl Public Eye Awards. la difesa delle api nella classifica di testa delle cause più sentite nel Mondo

L' Unaapi, protagonista nell'Alleanza per le Api e l’Agricoltura, ringrazia calorosamente tutti coloro si sono mobilitati contro le multinazionali agrochimiche, per la difesa di api, ambiente e...futuro.

Successo senza precedenti di questa edizione 2014 dei Public Eye Awards:  circa 280.000 persone da tutto il mondo hanno espresso il loro voto di discredito online.

Del totale dei voti ben 59836 voti sono stati espressi per incoronare bee killer le multinazionali Syngenta, Bayer e BASF, di cui 9773 provenienti dall’Italia.

“Syngenta, Bayer e BASF si sono aggiudicate il secondo posto come peggiori aziende ai Public Eye Awards 2014: questo è emblematico della preoccupazione della cittadinanza per gli effetti tossici dei pesticidi e per la qualità del cibo che consumiamo.  È inoltre manifestazione della volontà di un sistema agricolo e alimentare che sia rispettoso delle api”, ha dichiarato Francesco Panella, in qualità di Presidente di Bee Life – Coordinamento Apistico Europeo e dell' Unaapi.   

 

Conferenza della scienziata USA Marla Spivak: perché le api stanno scomparendo?

email Stampa PDF
3 gennaio 2014

20140103 Marla-Spivak-picture2Un contributo da non perdere quello di Marla Spivak al TED Talks, programma televisivo di divulgazione scientifica e tecnologica.

La docente e ricercatrice di entomologia presso l’University of Minnesota (USA), con parole chiare, concetti semplici e tutta la sua passione per le api, spiega e divulga al grande pubblico i pericoli conseguenti al declino di api e impollinatori. Indica le cause: monocolture industriali, sparizione della biodiversità botanica, pesticidi e patologie. Propone azioni concrete per reagire.

 

Coldiretti/Api/Apicoltori: nuova, unitaria puntualizzazione degli apicoltori

email Stampa PDF
28 marzo 2014

20140327 emrTutte le associazioni apistiche dell'Emilia Romagna - Associazione Provinciale Apicoltori Piacentini, Associazione Apicoltori Reggio Parma, Associazione Apicoltori Felsinei, Associazione Romagnola Apicoltori, Associazione Forlivese Apicoltori - hanno ritenuto indispensabile rispondere alla Coldiretti che:  sulla "moria delle api", contrariamente a quanto sostenuto dalla Confederazione, si stia finalmente seguendo un approccio scientifico, dopo una fase iniziale dove si attribuiva la responsabilità a generiche ed aleatorie cause multifattoriali e sistemi di concause.

Scarica la lettera alla Coldiretti

 

Api in crisi: un interessante documentario dalla Spagna

email Stampa PDF
31 gennaio 2014

20140127 documentario"Abejas en crisis" (Api in crisi), un interessante documentario che invita a riflettere sui nostri errori per salvaguardare il futuro della specie umana, a partire dalle api.

Il documentario affronta le varie cause della moria di api e altri impollinatori e si sofferma sugli errori che agricoltori e apicoltori industriali commettono a livello mondiale nei confronti di questi insetti. 

 

Ultime ore per votare e far votare contro i killer delle api

email Stampa PDF
aggiornato 20 gennaio 2014
20131126 public eyeUltime ore, fino alle 9,00 del 22,  della competizione per la nomina dei peggiori della Terra! 

Al "Peggior Premio" dei Public Eye Award" grande partecipazione popolare nella votazione per individuare le peggiori aziende dell'anno!

La russa Gazprom si è collocata da subito in vetta alla graduatoria dei voti di discredito (una grande parte dei voti le sono stati attribuiti da Russia, USA e Germania).
La federazione mondiale Fifa (principalmente con i voti di demerito dal Brasile) ha tenuto per quasi tutta la competizione la seconda posizione. 
Il discredito delle agrochimiche killer d'api Syngenta, Bayer e BASF è tale da collocarle costantemente in terza posizione.

Nelle ultime giornate la pessima immagine delle agrochimiche ha fatto segnare una insperabile rimonta nella classifica dei peggiori, collocandole al secondo posto con oltre 55.000 voti di discredito.

 

EBC- Bee Life e CEO denunciano il ruolo di testa di ponte dell'industria agrochimica svolto dal centro di ricerca OPERA, dell'Università di Piacenza

email Stampa PDF
3 gennaio 2014

20140103 conflitto interessiLe api e altri insetti impollinatori giocano un ruolo cruciale per la biodiversità e l'agricoltura, ma sono sempre più a rischio in Europa. Tra i primi indagati dalla scienza e dalle istituzioni europee: le nuove molecole insetticide sistemiche.

Di fronte a crescenti se non schiaccianti indizi e prove, i produttori di pesticidi ricorrono a ogni mezzo per difendere il loro business: condizionano le istituzioni accademiche e scientifiche e si infiltrano nelle agenzie governative con poteri decisionali sull'uso dei loro prodotti.

CEO e Bee Life - Coordinamento Apistico Europeo hanno denunciato, alle istituzioni e pubblicamente, il ruolo di testa di ponte degli interessi delle aziende agrochimiche svolto da OPERA, centro di ricerca di una della più grande università private in Europa (Università Cattolica del Sacro Cuore), con sede nel campus di Piacenza, in Italia. 

 


Pagina 9 di 46


logoriftec1