Mieli d'Italia

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri
HOME APICOLTURA E ISTITUZIONI Notizie - Dal mondo dell'apicoltura Al documentario “La zappa sui piedi” il primo premio del Maja Bee Fest

Al documentario “La zappa sui piedi” il primo premio del Maja Bee Fest

email Stampa PDF
20 ottobre 2016

Valentina GasperiniIl 24 e 25 settembre a Praga si è svolto il Maja Bee Fest, il primo festival internazionale del cinema sulle api, cui ha partecipato una folta e qualificata platea di cinefili, apicoltori, attivisti e film-makers. Ha vinto il concorso il documentario italiano “La zappa sui piedi”, di Andrea Pierdicca ed Enzo Monteverde, prodotto da Unaapi e Conapi.


Il Maja Bee Fest è il primo concorso europeo a tema apistico, suddiviso in due categorie: il miglior film sulle api e il miglior film per il pubblico infantile. I film presentati, provenienti da Slovacchia, Slovenia, Turchia, Norvegia, Israele e Italia, raccontavano dunque la vita delle api, i loro comportamenti, la produzione dei mieli, con il tema ricorrente dello spaventoso declino che stanno subendo le api, a causa dell'agricoltura intensiva e dei pesticidi sempre più tossici.
A conquistare la giuria, il documentario di narrazione e musica "La Zappa sui Piedi", di Andrea Pierdicca ed Enzo Monteverde del collettivo Radici nel Cielo. Un riconoscimento che rende orgogliosi Unaapi - Unione Nazionale Associazioni Apicoltori Italiani - e Conapi, Consorzio Nazionale Apicoltori Italiani, che l’hanno prodotto nell’ambito della importante campagna di sensibilizzazione e raccolta fondi Bee Life, condotta dall'associazione Bee Generation.
"La Zappa sui Piedi" combina interviste ad apicoltori ea ricercatori, con brani teatrali tratti dallo spettacolo "Il cantico delle api", rielaborazione de “La solitudine dell’ape”, di Andrea Pierdicca e YoYo Mundi, che gira per le piazze d'Italia dal 2012.
Il documentario indica come causa principale del declino delle api il modello produttivo agricolo sempre più tossico e biocida, che distrugge fertilità, vita e speranza di futuro nei campi coltivati ed ha colpito la giuria del Maja Bee Fest per la combinazione ben riuscita di linguaggio poetico e approfondimento scientifico.

 

Scarica il Comunicato Stampa

Il festival, ideato e promosso da MAJA, società ceca per lo sviluppo dell'apicoltura, ha visto in giuria: Vaclav Švamberk, studioso di scienze naturali ed esperto di apicoltura; Jiří Věrčak, regista e sceneggiatore; Radka Ingrová, giornalista ed editore; Dana Belušová, project manager; Tereza Kopáčová, regista e produttrice, ed è stato una bella occasione di confronto tra realtà internazionali impegnate in apicoltura sui temi della comunicazione, della formazione, della divulgazione e dell'advocacy.
Dopo la prima giornata di screening dei film, sabato 25 il folto gruppo di partecipanti ha visitato l'apiario del castello di Praga, l'azienda di Jiri Strnad, rinomato allevatore ceco di api regine, l'istituto di ricerca Dol, da quasi 100 anni impegnato per la sanità dell’allevamento apistico. L'istituto è punto di riferimento degli apicoltori della Repubblica Ceca: circa 53.000, su una popolazione di circa 10 milioni di abitanti, che allevano circa 600.000 colonie di api carniche.
Unaapi, Conapi, Bee Generation e Radici nel Cielo ringraziano gli organizzatori del Maja Bee Fest - ha dichiarato Francesco Panella, presidente di UNAAPI - per aver riconosciuto l’eccellenza de 'La Zappa sui Piedi' e per aver costruito una occasione di accoglienza e confronto per tanti ospiti internazionali in un proficuo forum di scambio, conoscenza e dialogo”.
Occasioni come questa - ha aggiunto Diego Pagani, presidente di Conapi - sono utili alla costruzione di network europei di scambio, d’iniziative e di azioni per la difesa delle api, per la ricostruzione del bene comune della fertilità, per la salute dell’ambiente e per le generazioni future.