Mieli d'Italia

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri
HOME SANITA' DEGLI ALVEARI
Contributi e notizie riguardanti la sanità degli allevamenti apistici

Pieno sostegno di Unaapi alla raccolta di fondi lanciata per il progetto Apisfero

email Stampa PDF
31 dicembre 2016

apisferoAppello del Presidente di Unaapi agli apicoltori e alle loro Associazioni perché sostengano ricerca e innovazione del Progetto Apisfero,per sviluppare una tecnologia per verificare l’efficacia dei trattamenti con la conta della varroa.   

L’obiettivo è raccogliere entro il 15 febbraio 15.000,00 €. Se gli apicoltori saranno capaci d’impegnarsi altri 7.000,00 € saranno investiti da Banca Etica.

Francesco Panella motiva così il suo appello: “ l’obiettivo è realizzare un occhio elettronico che riconosce e conta la varroa nel vassoio di caduta: Bee Varroa Scanner. E’ un progetto ambizioso promosso senza fini di lucro. Se con una cifra relativamente modesta si riuscirà a realizzarlo potrà essere di grande utilità per la verifica d’efficacia delle prove di campo fatte da tecnici apistici, dai ricercatori come dai singoli apicoltori, e anche nella gestione aziendale apistica.

E’ possibile sostenerlo con diversi importi. Personalmente ho sottoscritto la quota di 250,00 €. Spero che gli apicoltori tutti dimostrino che sanno arrischiare qualcosa per il loro futuro.   Auspico che altrettanto sappiano fare tutte le associazioni apistiche e che in tempi brevi si raggiunga l’obiettivo che consentirà di verificare la realizzabilità di Bee Varroa Scanner ”.

 

Il cadmio e l'immunità delle api

email Stampa PDF
31 ottobre 2016

cdUn nuovo studio italiano indaga gli effetti del Cadmio, un metallo pesante che talvolta inquina nettare e polline, sulle funzioni immunitarie delle api.

 

Ceppi di api resistenti alla varroa che sono anche tolleranti al virus delle ali deformi

email Stampa PDF
30 ottobre 2016

20120525 dwvIn un nuovo studio dell'USDA in collaborazione con ricercatori Thailandesi sono stati esposte per via alimentare al virus delle ali deformi le larve di due ceppi di api resistenti alla varroa e un ceppo di ligustica suscettibile. E' stato evidenziato per la prima volta che, senza gli effetti della varroa, in ceppi resistenti  sono anche presenti caratteri di tolleranza al virus che più contribuisce alla virulenza del parassita.

 

Il microbioma dell'intestino delle api è alterato dall'esposizione a pesticidi utilizzati negli alveari.

email Stampa PDF
29 ottobre 2016

Un nuovo studio indaga l'effetto sulla flora microbica intestinale delle api di tre pesticidi utilizzati negli alveari: gli acaricidi fluvalinate e cumafos e il fungicida clorotalonil.

 

Secondo avvistamento di V. velutina in Gran Bretagna

email Stampa PDF

20 ottobre 2016

velutina capoE’ stato confermato un secondo avvistamento in Gran Bretagna del calabrone asiatico Vespa velutina.

Il Dipartimento per l'Ambiente, l'Alimentazione e gli affari rurali (Defra) ha dichiarato che l'insetto è stato individuato a nord delle Mendip Hills, colline dell'Inghilterra sud-occidentale situate nella zona orientale della contea del Somerset.

 


Pagina 1 di 31


logoriftec2